Camorra e appalti: i consulenti provano a "smontare" le accuse

Il tecnico di La Regina chiamato a testimoniare sull'appalto di Palazzo Teti-Maffuccini

L'ex sindaco Di Muro con Guglielmo La Regina

Consulenti e professionisti sfilano dinanzi ai giudici del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere per provare a smontare la ricostruzione operata dai magistrati della Dda. 

Prosegue con i testimoni delle difese il processo che vede imputati l'ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Maria Di Muro, il progettista napoletano Guglielmo La Regina,  l'imprenditore Alessandro Zagaria di Casapesenna, il dirigente del comune di Santa Maria Capua Vetere Roberto Di Tommaso, il professore Vincenzo Manocchio e gli imprenditori di Casal di Principe Francesco e Nicola Madonna accusati, a vario titolo, di corruzione e turbativa d'asta, con l'aggravante mafiosa per aver agevolato il clan dei Casalesi, per i lavori di riqualificazione di Palazzo Teti Maffuccini a Santa Maria Capua Vetere e per il rifacimento di parte della rete fognaria a Grazzanise.

Stamattina in aula, dinanzi al collegio presieduto dal giudice Roberta Carotenuto, sono stati ascoltati alcuni tecnici chiamati a testimoniare dal progettista Guglielmo La Regina. In particolare sono stati ascoltati un progettista di impianti ed un consulente tecnico di parte che ha visionato la documentazione relativa alla gara di Palazzo Teti-Maffuccini.

Il processo è stato aggiornato alla prossima settimana per continuare a sentire i testimoni della difesa. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Giuseppe Stellato, Angelo Raucci, Giovanni Cantelli, Renato Jappelli, Umberto Pappadia e Giovanni Abet.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Raid vandalico al comitato elettorale del candidato della Lega

  • Attualità

    Invasione di turisti alla Reggia, lunghe code per il 25 aprile | FOTO

  • Cronaca

    L'ex sindaco torna libero prima delle elezioni

  • Cronaca

    Rifiuti in strada: incivili incastrati dalle telecamere "trappola"

I più letti della settimana

  • Poker online e scommesse illegali: 80mila euro nella cassa del clan

  • Sparatoria dopo il colpo, fuga sull'Appia

  • La tragedia di Pasquetta: è morto il medico Zinzaro

  • Imprenditore dei Casalesi al servizio dei Piccolo, Buttone: "Volevo ucciderlo"

  • Truffatrice incastrata nell'ufficio postale finisce alla sbarra

  • Ha ospitato il boss latitante per un debito nella "bisca dei vip"

Torna su
CasertaNews è in caricamento