Coronavirus, 12 denunciati dalla polizia municipale. In 600 rientrati dal Nord

I controlli a Caserta per l'emergenza Covid 19: 9 vengono messi in quarantena obbligatoria. Un acerrano dichiara false generalità per eludere le verifiche

I controlli della polizia municipale

Dodici persone denunciate, di cui 9 poste in quarantena domiciliare, ed oltre 600 segnalazioni pervenute da cittadini provenienti dal Nord Italia. Sono questi i numeri dei controlli della polizia municipale di Caserta dall’inizio dell’emergenza epidemiologica da Covid 19, in ottemperanza ai decreti ministeriali dell'8 e 9 marzo. 

Complessivamente i caschi bianchi, impegnati sul territorio con almeno 20 unità, hanno acquisito 649 autodichiarazioni e deferito all'autorità giudiziaria 12 persone per violazione dei provvedimenti dell'Autorità. Nel corso dei controlli è stato sequestrato anche un veicolo per mancata revisione con apposita annotazione sulla carta di circolazione. Tra i denunciati, 9 sono stati posti in “permanenza domiciliare con isolamento fiduciario”, per 14 giorni con contestuale comunicazione ai competenti Dipartimenti di Prevenzione Asl, in ottemperanza di quanto previsto dall’Ordinanza della Regione Campania.

Dei trasgressori 6 sono cittadini casertani, 2 di Casagiove, 1 di Caivano, Acerra, Maddaloni e Gallo Matese. Al controllo effettuato dagli operatori impiegati in servizi operativi esterni, come da apposita Ordinanza del Questore di Caserta che prevede la sinergia di tutte le forze di polizia, non sono riusciti a dimostrare esigenze lavorative, di necessità, di salute o ritorno al proprio domicilio. Il cittadino di Acerra è stato deferito all’autorità giudiziaria anche per false generalità al fine di eludere il controllo sulla patente sospesa.

Costante è il controllo di barbieri, parrucchieri e centri estetici, quello di tutte le piazze ed i parchi pubblici comunali, delle sette stazioni di servizio insistenti sul territorio comunale, di sale scommesse e sale giochi, controlli delle attività commerciali, delle medie strutture di vendita.

Oltre 600 sono state le segnalazioni ricevute, tramite mail, pec e alla Centrale Operativa a disposizione di tutti dalle 7 alle 24 di tutti i giorni, di persone provenienti dal nord che sono state trasmesse al Dipartimento di Prevenzione Asl di Caserta per le verifiche ed il monitoraggio. Non di minore rilievo l’impegno al fine di scortare e guidare i mezzi speciali dell’ASL e della Protezione Civile Regionale e Comunale impiegati per la sanificazione di tutte le strade della Città di Caserta, tra l’altro ancora in corso, e la diffusione di messaggi di raccomandazioni a tutta la cittadinanza a mezzo diffusione audio con veicoli della Polizia Municipale e Protezione Civile Comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ utile precisare che queste azioni messe in campo sono decise dal Centro Operativo Comunale (COC), istituito con Decreto Sindacale, ove sono parti attive la Polizia Municipale ed il gruppo Comunale di Protezione Civile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento