Contrabbandiere scava la buca per nascondere le sigarette

Blitz della polizia in un terreno: sequestrati 8 kg di bionde. Un 37enne è stato denunciato

Le sigarette sono state sequestrate

Contrabbandiere come una talpa aveva nascosto i pacchetti di sigarette in buche fatte in un terreno agricolo. Nel tardo pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Stato hanno denunciato in stato di libertà B.A., tunisino di anni 34 residente a Casal di Principe, in quanto resosi responsabile di contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

Nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, gli agenti del Posto Fisso Operativo della Polizia di Casapesenna, hanno inferto un ennesimo colpo al dilagante fenomeno del contrabbando di sigarette. Nel transitare in via Cavour di Casal di Principe, nei pressi “nuovo plesso cimiteriale”, i poliziotti si avvedevano della presenza di un cittadino straniero ad essi già noto per analoghe vicende, che alla loro vista cercava di disfarsi di una grossa busta di plastica di colore scuro, al cui interno erano celati numerosi pacchetti di sigarette di varie marche, introdotte nel territorio dello stato in violazione alla vigente normativa in materia di contrabbando.

Nel corso del controllo, pur avendo ammesso la propria paternità circa quel quantitativo di sigarette, B.A. continuava a manifestare uno stato di agitazione, sì da insospettire ulteriormente gli agenti che, consapevoli di trovarsi di fronte ad un soggetto recidivo, effettuavano un’accurata perlustrazione nel terreno adiacente la strada ove lo stesso era stato intercettato, riscontrando la presenza di alcune buche abilmente occultate con sterpaglie e materiale di risulta, al cui interno erano celate altre buste contenenti pacchetti di sigarette.

Complessivamente sono stati sottoposti a sequestro penale di 80 pacchetti di sigarette, per un peso totale netto di circa otto chili, e circa 150 euro in varie banconote, quale sicuro provento dell’illecita attività svolta. Per questo B.A., dopo essere stato accompagnato negli uffici del Posto di Polizia di Casapesenna per le formalità di rito, è stato deferito a piede libero per contrabbando di sigarette.

Si tratta di un ennesimo episodio in cui l’azione di contrasto alle illegalità diffuse posta in essere dagli agenti del Posto Fisso Operativo di Casapsenna ha avuto per oggetto il contrabbando di T.L.E., considerato che negli ultimi 24 mesi sono stati sequestrati complessivamente, in numerose analoghe situazioni, oltre 100 kg di sigarette di contrabbando, con più di dieci persone denunciate a piede libero, prevalentemente stranieri extracomunitari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento