Contrabbando di sigarette, a processo gli 'spacciatori' dei palazzi Cirio

Il capo Nicola Di Rosa e altri 6 attesi in tribunale, la banda sgominata dalla Finanza

Avevano messo in piedi una organizzazione criminale dedito al traffico di sigarette di contrabbando, con base operativa e piazza di spaccio maggiore nei palazzi Cirio di Mondragone. Sono sette le persone a giudizio immediato che dovranno comparire a fine febbraio al palazzo di giustizia di Napoli.

 Tra questi, come scrive ‘Cronache di Caserta’, ci sono Sebastiano Di Rosa, 26 anni, Antonio Di Rosa, 29 anni, Nicola Di Rosa, 31 anni, Faical Ghaca, 30 anni, tutti di Mondragone, oltre al 36enne di Arzano Nicola De Rosa e il 43enne di Casandrino Angelo Belardo.

Secondo l’ipotesi della Procura a guidare il gruppo criminale c’era il 31enne Nicola Di Rosa, aiutato dai fratelli Sebastiano e Antonio, e dal padre Corrado recentemente scomparso. Al loro servizio, nella gestione dei rifornimenti e dell’organizzazione dei ‘punti vendita’, c’erano una rete di venditori che assicuravano la vendita nelle varie piazze.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento