Il Consiglio approva la riduzione della tassa sui rifiuti

Grande soddisfazione per il sindaco Anacleto Colombiano

Il sindaco di San Marcellino Anacleto Colombiano

E’ stato un consiglio comunale che ha portato una novità sostanziale alla comunità di San Marcellino: è stata abbassata la Tari, tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

“Una vittoria importante per la nostra amministrazione comunale – afferma il sindaco Anacleto Colombiano – visto che abbiamo da sempre puntato sulla raccolta differenziata e anche i miei concittadini oggi raccolgono dei benefici. La bolletta sui rifiuti, dal 2018, sarà più leggera. Mi preme ringraziare tutti coloro che hanno permesso tutto questo: uffici comunali, assessori, consiglieri e le società che hanno lavorato in questi mesi. Ma non ci fermeremo perché dobbiamo ancora risolvere il problema di quelle persone che non pagano le tasse per dare maggiori sconti alla comunità”.

La rimodulazione della quota variabile della Tari per le utenze domestiche è stata approvata all’unanimità con i voti favorevoli di maggioranza e opposizione. In pratica lo sconto sarà inversamente proporzionale rispetto al nucleo familiare. L’Assise si è invece aperta con una variazione di bilancio con l’apertura di un capitolo di bilancio a favore della Protezione civile: favorevole la maggioranza e il consigliere Luigi De Cristofaro mentre astenuti Elvira Nugnes, Angelo Sagliano ed Enza Conte de ‘La Bilancia’ e Francesco Dongiacomo, consigliere di opposizione di ‘Si può fare’. Si è poi passati all’approvazione del Bilancio di Previsione che per la prima volta ha ottenuto l’ok senza proroghe: “Siamo partiti da zero e con grande soddisfazione abbiamo approvato un bilancio lineare – conclude Colombiano – e che ci rende orgogliosi di quanto fatto sin dal nostro insediamento”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento