Batosta per il Comune, condannato a pagare 200mila euro ad un architetto

Il Tar accoglie il ricorso presentato dal professionista, l'Ente guidato dal sindaco Pacifico rischia la nomina di un commissario ad acta

La Casa Comunale di Mondragone

Il Comune di Mondragone dovrà pagare circa 200mila euro ad un architetto. A condannare l'Ente, guidato dal sindaco Virgilio Pacifico, è stata la Settima Sezione del Tribunale Amministrativo della Campania, riunitasi in camera di consiglio con l'intervento dei magistrati Michelangelo Maria Liguori, Guglielmo Passarelli e Cesira Casalanguida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accolto, infatti, il ricorso presentato dall'architetto ed ordinato al Comune di dare esecuzione al decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere a marzo del 2013. La deadline per il pagamento del decreto ingiuntivo è fissata tra due mesi e in caso di ulteriore inottemperanza l'Ente rischia la nomina del prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto, quale commissario ad acta per il pagamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento