Coltellate in stazione al rivale in amore: 3 condanne "leggere"

La lite sul treno per le avances alla fidanzatina di un amico sfociata nel sangue

La vittima colpita dal coltello

Una lite per motivi di gelosia dopo le avances fatte su un treno da un ragazzo alla fidanzatina di un amico e sfociata nelle coltellate nella stazione di Cancello Scalo. Questo, in sintesi, l'episodio per la quale oggi il giudice Donatiello, presidente della prima sezione collegiale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha pronunciato la condanna per tre giovani, due di San Felice a Cancello ed uno di Casagiove.

Il giudice ha inflitto 1 anno e 4 mesi per Luigi Campolattano, difeso dall'avvocato Giovanni De Lucia, per il quale il reato di tentato omicidio è stato derubricato in lesioni. Pene tra i 4 ed i 5 anni per gli altri due imputati: Vincenzo Audino e Benedetto Diodato, entrambi difesi dall'avvocato Gabriella Vitiello.

Una condanna ben al di sotto di quelle che erano state le aspettative del pubblico ministero che aveva invocato 12 anni per Campolattano; 14 per Audino e 16 per Diodato.

La lite, secondo quanto ricostruito, iniziò sul treno alla stazione di Caserta e si concluse nella stazione di Cancello Scalo dopo che i ragazzi furono costretti a scendere dal vagone in quanto trovati senza biglietto dal controllore. E proprio nella stazione la vittima venne raggiunta da 4 coltellate all'addome.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento