Il cognato di Bidognetti jr si difende davanti al giudice

Verso nega le accuse di estorsione ed intestazione fittizia di beni. Il suo avvocato annuncia ricorso al Riesame

Verso è il cognato di Raffaele Bidognetti

Si è difeso davanti al magistrato Enrico Verso, alias 'o mannese, cognato del collaboratore di giustizia Raffaele Bidognetti, detto 'o puffo, figlio, a sua volta, del capoclan Cicciotto e Mezzanotte, arrestato per estorsione ed intestazione fittizia di alcune società di vigilanza riconducibili a lui, reati aggravati dalla finalità mafiosa. 

Verso, di Parete, pur rifiutandosi di rispondere alle domande del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha reso dichiarazioni spontanee ripercorrendo le contestazioni e negando sia le due ipotesi estorsive contestate, per le quali ha fornito una spiegazione differente rispetto alla ricostruzione della Dda, sia la riconducibilitá alla sua persona delle società in sequestro, di cui, ha specificato, è stato fino a poco tempo fa dipendente (almeno per una di esse). 

All'esito dell'interrogatorio di garanzia il suo legale, l'avvocato Fabio Della Corte, ha annunciato ricorso al Riesame. 
 

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Un casertano ai mondiali dei parrucchieri a Parigi

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Colpo da 'Zara', fermata dai carabinieri con mille euro in vestiti

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Trovato morto dalla moglie sotto il porticato di casa

  • Pentiti ed arresti non hanno scalfito i Casalesi. Ecco la nuova mappa dei clan nel casertano I FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento