Pedinato dai carabinieri, viene trovato con 16 dosi di cocaina

Lo spacciatore è finito in manette

I carabinieri della Stazione di Mondragone hanno tratto in arresto Carmine Mele, 41enne del posto. L’uomo si è reso responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari dell’Arma, al termine di prolungato servizio di osservazione e pedinamento, hanno eseguito una perquisizione personale nei confronti dell’uomo rinvenendo e sequestrando 5 grammi circa di cocaina, suddivisa in 16 dosi pronte per lo spaccio, nonché 200 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività. Lo stupefacente e la somma di denaro rinvenuti sono stati sequestrati.

L’uomo, invece, sottoposto arresti domiciliari presso la propria residenza, in attesa della celebrazione del rito per direttissima, che si è svolto stamane. Il pm Reggine ha chiesto gli arresti domiciliari per Mele, difeso dall’avvocato Paolo Falco, ma il giudice Discepolo ha invece disposto l’obbligo di dimora a Mondragone. Il processo con rito abbreviato è stato fissato a marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Psicosi coronavirus, esami su un uomo nel casertano. Primo test negativo

Torna su
CasertaNews è in caricamento