Sparato dai bracconieri, torna libero il cigno reale | FOTO

Il magnifico esemplare era stato preso a fucilate a Castel Volturno

Il cigno liberato dopo la 'convalescenza'

Ha avuto un ‘happy ending’ la storia del cigno reale salvato al Cras di Napoli, dove era giunto orribilmente insanguinato, colpito con ogni probabilità da una fucilata. Lunedì mattina i volontari dell’Enpa Caserta e il personale medico del Centro recupero animali selvatici hanno infatti liberato il magnifico esemplare che nelle ultime due settimane è stato sottoposto alle cure della struttura napoletana.

La sua ‘seconda vita’ avrà luogo nelle acque della tenuta Torcino, ai confini del parco del Matese. Il cigno era stato recuperato il 10 febbraio scorso a Castel Volturno, ricoperto di sangue. Una vicenda che aveva provocato l’immediata reazione dell’Enpa, che ha condannato il “gesto tipico dei bracconieri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento