Il Comune chiude il bar trasformato in base di spaccio

Revocata l'autorizzazione per la somministrazione di bevande ed alimenti

Il blitz dei carabinieri al bar

Bar trasforamto in base per lo spaccio di droga. Per questo il Comune di Vitulazio ha disposto la revoca della Scia, con coseguente chiusura dell'attività, per un esercizio commerciale di via Roma.

Secondo quanto si legge nell'ordinanza lo scorso 11 luglio i carabieri avevano trasmesso all'Ente il provvedimento con cui la Questura di Caserta aveva disposto la serrata. Alla base della "chiusura forzata" c'era "l'estrema gravità delle situazioni pregiudizievoli per l'ordine e la sicurezza pubblica e privata" e "l'acclarata situazione di base logistica per l'organizzazione dello spaccio degli stupefacenti ivi insistente". 

Lo scorso 25 luglio la polizia municipale aveva notificato al titolare del bar l'avvio del procedimento di revoca dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande, chiedendo di produrre memorie difensive entro 30 giorni. 

Le giustificazioni addotte, ad avviso dell'Ente, sono risultate "irrilevanti" rispetto al "venir meno dei requisiti per la prosecuzione dell'attività". Di qui la revoca dell'autorizzazione e la chiusura dell'esercizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

  • “Io nel clan a 13 anni. In carcere ho incontrato un indagato per l'omicidio dei miei genitori”

Torna su
CasertaNews è in caricamento