La Procura chiude le indagini sul sindaco

E' accusato di abuso d'ufficio. L'inchiesta nata dopo la denuncia dei cittadini

Il sindaco Antonio Verdone

Abuso d’ufficio, chiuse le indagini sul sindaco di Mignano Monte Lungo. Ora Antonio Verdone avrà 20 giorni di tempo per presentare una memoria difensiva, poi toccherà al pubblico ministero chiedere il rinvio a giudizio. L’inchiesta è nata in seguito ala denuncia di un gruppo di cittadini che ha scoperto che il sindaco avrebbe dichiarato di aver presenziato a diverse manifestazioni, molte delle quali anche fuori zona per poter ottenere il rimborso chilometrico. Peccato che, come accertato dalla Guardia di Finanza, Verdone a quegli eventi non avrebbe mai partecipato. In alcuni casi, infatti, ha delegato qualche suo vice, in altri non vi è stata traccia del Comune di Mignano. Il caso più eclatante riguarderebbe la richiesta di rimborso spese per circa 800 chilometri percorsi da Antonio Verdone per prendere parte ad una manifestazione organizzata in un paese alle porte di Roma. Facendo due conti la Guardia di Finanza si è resa conto che era stato dichiarato il triplo dei chilometri in realtà percorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento