“Cercate ancora mio figlio”, la mamma in lacrime lancia l’appello in tv

Cristian è scomparso da 19 mesi: sarebbe fuggito dall’ospedale

Cristian Varone, il 25enne scomparso dall'ospedale di Sessa Aurunca

È scomparso 19 mesi fa dalla sua stanza dell’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca, ma ancora oggi i familiari non mollano la presa e lanciano nuovi appelli per chiedere aiuto nel ritrovare Cristian Varone. Il ragazzo di 25 anni è infatti svanito nel nulla all’alba del primo agosto 2017 dal nosocomio casertano, dove era ricoverato.

Davanti alle telecamere di ‘Chi l’ha visto?’ la madre e la zia di Cristian hanno ripercorso i momenti della scomparsa: Cristian alle 6 di quel fatidico mattino era atteso per un prelievo, ma all’arrivo dei medici era svanito nel nulla.

Come emerso subito dopo, la grata della sua stanza era stata divelta per consentire la ‘fuga’, probabilmente dall’esterno. Un vero e proprio giallo: i familiari, in lacrime, ospiti del noto programma Rai hanno quindi rilanciato un appello al ragazzo e a chi potesse aver visto o sentito qualcosa in quella mattina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Terremoto Lega, arriva Salvini e 2 sindaci mollano il partito

  • Salvini torna a Mondragone e stavolta trova sorrisi, mozzarelle e dolci: "Cacciare bulgari fuorilegge" | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento