Il pentito: "Da Zagaria cesti natalizi a politici ed imprenditori"

Le rivelazioni di Caterino: "La pasticceria usata per il cambio degli assegni"

Massimiliano Caterino e Michele Zagaria

Politici, imprenditori professionisti legati al clan dei Casalesi e ricompensati con cesti natalizi per la loro disponibilità. E' una delle circostanze che emerge dall'inchiesta che ha portato all'arresto di Giuseppe Santoro, titolare di una pasticceria e ritenuto vicino al sodalizio capeggiato da Michele Zagaria

A riferire della circostanza è il collaboratore di giustizia Massimiliano Caterino che racconta del rapporto di lunga data della pasticceria con il clan dei Casalesi. Già negli anni '90 "fui incaricato da Pasquale Zagaria di ordinare dei cesti natalizi da consegnare a varie persone legate ad ambienti imprenditoriali, politici e professionisti in genere. Ricordo che furono ordinati 200 cesti natalizi".

La pasticceria, nei primi tempi, venne utilizzata come una sorta di bancomat, dove monetizzare le estorsioni pagate con gli assegni. "Portai gli assegni di Michele Zagaria ad Antonio Santoro (padre di Giuseppe nda), che ammontavano a circa 30 milioni di lire e chiesi a Santoro di monetizzarli dicendogli che erano di Michele Zagaria. Santoro mi rispose testualmente 'per me non ci sono problemi. Per Michele Zagaria qualunque cosa".

Così il rapporto divenne man mano più forte al punto che la pasticceria veniva utilizzata come luogo per i summit di camorra, oltre al cambio di assegni. Un legame che si sarebbe confermato, secondo il racconto del pentito, anche con la gestione di Giuseppe Santoro che durante gli incontri tra gli esponenti della cosca criminale "veniva incaricato di vigilare sull'arrivo di eventuali esponenti delle forze dell'ordine", dice ancora il pentito Caterino. 

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento