I candidati grillini infiammano il Teatro Comunale | FOTO

Moronese, Del Monaco e Santillo illustrano il programma elettorale a 5 Stelle

Antonio Del Monaco durante l'incontro al teatro

Dopo essere stati co-protagonisti nel bagno di folla che ha accolto Luigi Di Maio al Teatro Parravano di Caserta ieri sera, i candidati dei collegi di Caserta al Senato e alla Camera hanno avuto una serata tutta per loro, richiamando un buon numero di iscritti e simpatizzanti al Teatro Comunale di Casapulla. Introdotti dalla portavoce comunale Santa Santillo, si sono alternati al microfono Vilma Moronese, senatrice uscente ed aspirante a tornare a Palazzo Madama come capolista in quota proporzionale a Caserta, nonché candidata all’uninominale; Agostino Santillo, casapullese doc candidato al Senato alle sue spalle e che nutre anche lui buone possibilità di successo e Antonio Del Monaco, da Maddaloni, candidato del Movimento di Grillo all’uninominale della Camera per il collegio di Caserta.

“E’ alta la mia emozione – ha affermato Santa Santillo – nel presentare questa ‘Tappa del Rally’ nella nostra Casapulla. La nostra è una missione particolare, quella di restituire alla politica la sua funzione prioritaria, quella che dà un netto taglio col passato”.

Antonio Del Monaco si è presentato all’uditorio, per molti dei quali alla prima occasione, illustrando le motivazioni che lo hanno spinto ad accettare la sfida. “Vogliamo recuperare la sfiducia che attanaglia gran parte dei cittadini, per evitare che gli indecisi possano delegare ad altri il loro inalienabile diritto ad esprimere la propria scelta. Da buon seguace di don Puglisi, sono stato quello che ha rotto le scatole a chi ha creato la sciagura di via Casarelle di casal di Principe, non esiterò, se la vostra fiducia mi premierà, a rompere le scatole a quelli che verranno con me in Parlamento a scaldare le sedie o a fare i pigiabottoni”.

Mentre parlava Del Monaco è stato individuato in sala Aniello Nazaria, leader del Movimento nella vicina San Prisco e candidato a sua volta nel collegio plurinominale alla Camera. Invitato a salire sul palco ha portato il suo saluto, la sua esperienza e la sua ferrea volontà di lottare per mandare a casa chi ha portato la nostra terra nel degrado. Tra gli uditori anche altri amministratori come il sindaco di Casapulla Michele Sarogni, i consiglieri comunali Nicola Belluomo e Michele Sorbo, la candidata a sindaco a Santa Maria Capua Vetere Teresa De Bernardo, l’assessore di Curti Maria Giovanna De Matteo e tanti altri.

Vilma Moronese ha parlato dell’attività svolta nei 5 anni scorsi ed ha illustrato le azioni da intraprendere nella prossima legislatura. “Abbiamo finora svolto il lavoro di opposizione – ha annunciato – ora ci spetta andare all’attacco, sostenendo le istanze che in questo periodo ci sono pervenute dai nostri meet up e le necessità che abbiamo individuato. I nostri 20 punti sono il frutto di un lungo lavoro, fatto tra la gente. Siamo pronti per metterci alle spalle un periodo nefasto per la nostra Italia”.

 A chiudere la serata il ‘padrone di casa’ Agostino Santillo che ha illustrato le modalità di accesso al Reddito di Cittadinanza, i moduli di riduzione dell’IRPEF in base alle fasce di reddito, il taglio di leggi inutili e altri punti del programma pentastellato. Citando Gandhi, Santillo ha spiegato come la politica italiana ha inquadrato sin dal 2008 il Movimento 5 Stelle, prima ignorandolo, quindi deridendolo infine temendo quando alla ‘resa dei conti del 4 marzo’ dovranno riconoscere come la nuova forza si dimostrerà essere una squadra di competenti, coerenti e affidabile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento