Galoppini minacciati: "Se non escono i voti ti togliamo la macchina da sotto"

La compravendita del consenso elettorale per l'ex presidente della Casertana Pasquale Corvino

Pasquale Corvino

"Se non escono i voti ti leviamo la macchina da sotto". Questa la minaccia rivolta da Agostino Capone, fratello del ras dei Belforte nel capoluogo Giovanni, ad uno dei suoi "galoppini", Giuseppe Rinaldi. E' uno spaccato inquietante quello che emerge dalle pagine dell'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Paola Piccirillo che ha portato a 19 arresti per la compravendita dei voti all'interno dei rioni popolari di Caserta e che ha coinvolto l'ex vicesindaco di Caserta ed ex presidente della Casertana Pasquale Corvino e l'ex sindaco di San Marcellino Pasquale Carbone, entrambi candidati con il Nuovo Centrodestra alle elezioni regionali del 2015.

Nei giorni immediatamente antecedenti il voto Agostino Capone, intercettato a bordo di una Renault Scenic, esclama a Rinaldi: "se non escono i voti devi vedere, ti togliamo la macchina da sotto". Una vera e propria minaccia che gli inquirenti ritengono "di particolare rilievo probatorio in quanto dimostra la forza intimidatrice" messa in campo per ottenere i voti per Corvino. Insomma quei voti, inseriti in una lista, dovevano uscire. In tal senso Rinaldi dà rassicurazioni spiegando ai suoi interlocutori (Capone e Vincenzo Rea) "li vado a prendere e li porto a votare fino a dentro. Con il telefono in mano faccio la ... devo vedere sul telefono se no non hanno niente", riferendosi ai buoni pasto consegnati agli elettori da cui veniva comprato il voto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto proprio sullo scambio elettorale Pasquale Corvino è stato ascoltato nei giorni scorsi dagli inquirenti rispondendo alle domande e respingendo le accuse mosse a suo carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

Torna su
CasertaNews è in caricamento