Schiavone svela: "Il sindaco aveva rapporti con i Russo"

L'asse tra politica, camorra ed imprenditoria per l'appalto alla multiservizi degli Orsi

Nicola Schiavone

Un asse tra politica, camorra ed imprenditoria. E' quello che ha riferito Nicola Schiavone ai magistrati della Dda in relazione ai rapporti tra il clan di Casalesi, in particolare il gruppo facente capo a Giuseppe Russo, alias Peppe o Padrino, e l'ex sindaco di Gricignano d'Aversa Andrea Lettieri

Schiavone ha raccontato la sfera territoriale in cui si muovevano i Russo tra "Gricignano d'Aversa, Orta di Atella e Succivo". Ovviamente il clan si infiltrava anche a livello delle istituzioni: "I rapporti con il comune di Gricignano - dice ancora Schiavone - li teneva la famiglia Russo a partire da Giuseppe Russo e dopo l'arresto di questi i fratelli Massimo, Corrado, Lello Russo e Lello Letizia. Un sindaco di Gricignano certamente in rapporto con la famiglia Russo era Lettieri". In particolare per questi rapporti era stato delegato "Lello Letizia" insieme ad un imprenditore. 

A chiudere il cerchio ci sarebbero stati, secondo Schiavone, "gli Orsi" che gestivano una società multiservizi proprio a Gricignano d'Aversa. "Lello Letizia e Nicola Panaro sapevano che a me questi qua (gli Orsi nda) non è che mi facevano tanto piacere, sapevano che stavano in contrapposizione con i Ferraro. Mi dissero che c'era questa opportunità. Siccome la zona si doveva chiudere per me contava il risultato". 

Comunque sia "Un giorno Lello Letizia prospettò a me e Nicola Panaro un'operazione da fare a Gricignano di Aversa" con la costituzione di una società pubblico - privata. La parte pubblica, che avrebbe detenuto il 51% delle quote era il Comune, mentre la parte privata erano "gli Orsi". Una società che si sarebbe occupata di diversi settori tra cui la raccolta rifiuti ma anche "l'esattoria".

"Mi fu spiegato da Lello Letizia - prosegue Schiavone - che l'operazione era a buon punto e che vi era la disponibilità degli Orsi e del comune di Gricignano in persona del sindaco, persona di cui mi avevano già detto essere in rapporti con i Russo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Mamma uccisa, il coltello comprato da Eduardo pochi giorni prima

Torna su
CasertaNews è in caricamento