Camorra e rifiuti, la Dda: "Condannate i sindaci"

Il pm D'Alessio ha invocato 12 anni per Lettieri ed 8 anni per Brancaccio per l'inchiesta sulla GMC

Andrea Lettieri ed Angelo Brancaccio

Dodici anni per Andrea Lettieri, ex sindaco di Gricignano d'Aversa, e 8 anni per Angelo Brancaccio, ex sindaco di Orta di Atella. 

Sono state queste le richieste formulate dal pubblico ministero della Dda Alessandro D'Alessio al termine della sua requisitoria pronunciata nel corso del processo che si sta celebrando dinanzi al collegio presieduto dal giudice Carotenuto del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Adesso la parola passa alle difese che dovranno provare a smontare le tesi dell'antimafia napoletana. Le arringhe sono in programma a metà dicembre. Nel collegio difensivo fanno parte gli avvocati Mario Griffo, per Brancaccio, e Giuseppe Stellato e Raffaele Costanzo per Lettieri. 

Secondo la ricostruzione degli inquirenti della Dda alla base della crazione della Gmc, la società che si occupava dell'appalto rifiuti a Gricignano d'Aversa ma anche in altri comuni come Orte di Atella ci sarebbero stati gli interessi del clan dei Casalesi. Brancaccio e Lettieri, secondo l'accusa, avrebbero tratto dalla società Multiservizi, a maggioranza pubblica, vantaggi economici e favori elettorali in cambio di affidamenti illegali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento