Camorra, la Dda cala l'asso e chiama Schiavone

Mossa a sorpresa nel processo a carico di tre persone: il figlio di Sandokan sul banco dei testimoni

Nicola Schiavone

Mossa a sorpresa della Dda nel processo a carico di 3 persone accusate di associazione mafiosa. Nicola Schiavone sarà sentito in aula come testimone anche nel procedimento che vede alla sbarra Francesco Barbato, di Giugliano, Giuseppe Corvino, di Casal di Principe, e Gennaro Pezone, di Trentola Ducenta.

Nel corso dell'udienza, svoltasi stamattina dinanzi al collegio presieduto dal giudice Giovanni Caparco, il pm dell'Antimafia ha depositato i nuovi verbali del figlio di Sandokan che, di fatto, chiuderà l'istruttoria dibattimentale anticipando le discussioni. Con l'udienza di oggi si è esaurita, infatti, anche la lista dei testimoni delle difese ma la Procura, alla fine, ha calato l'asso chiamando il superpentito sul banco dei testimoni.

Schiavone verrà sentito a metà febbraio al tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Finizio Di Tommaso e Fabio Della Corte

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Mamma uccisa, il coltello comprato da Eduardo pochi giorni prima

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

Torna su
CasertaNews è in caricamento