CAMORRA&POLITICA Il pentito: "Ecco chi abbiamo appoggiato alle elezioni"

Lombardi: "Gagliardi 'offriva' droga in cambio di voti"

Il pentito Michele Lombardi

Il gruppo che faceva capo ad Antonio Esposito ‘o sapunaro per lo spaccio di droga a Maddaloni si è interessato in maniera diretta alle elezioni amministrative. Fatti che in qualche modo “si immaginavano” ma che adesso trovano conferma nelle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Michele Lombardi.

Il pentito, raccontato i rapporti esistenti nel gruppo, ha parlato di Orazio Gagliardi, 24enne finito in carcere nella maxi operazione contro il gruppo legato al clan Belforte. “Gagliardi ci ha aiutato anche nella campagna elettorale. In particolare, lui, attraverso i ragazzi che acquistavano droga o spacciavano per lui, ci ha garantito qualche voto al sindaco De Lucia (Rosa, eletta nel 2013 a Maddaloni). Anche a Gagliardi, noi del gruppo, abbiamo dato indicazioni di votare come consigliere Clemente Di Rosa, ed inoltre Gagliardi per garantire che i ragazzi votassero De Lucia, ha fatto anche qualche regalo sotto forma di droga. Lui non ha voluto alcun regalo in denaro, in quanto lui già pagava al clan la tangente per spacciare la droga e quindi ha già detto che lo faceva per noi. Per dimostrare il suo appoggio nella campagna elettorale lui ha anche fatto affiggere qualche manifesto della De Lucia, sul balcone della sua abitazione che è sita in via Feudo, nella stessa palazzina dove abita mia cognata, che è il posto dove Gagliardi spaccia la droga”.

Potrebbe interessarti

  • I 10 ristoranti dove si mangia il miglior pesce a Caserta

  • Bevanda disintossicante e sgonfiante: la ricetta per ridurre il girovita

  • Stirare d'estate è una tortura? Ecco come evitare il ferro da stiro e avere abiti perfetti

  • Caiazzo diventa set per la fiction ‘Un posto al sole’ I FOTO

I più letti della settimana

  • Sparatoria nel bar, ferito un uomo vestito da militare: è grave in ospedale | FOTO

  • Tenta strage con l’auto alla stazione e ferisce 2 donne casertane I FOTO

  • La 14enne accusa: "Mi hanno costretta ad andare da don Michele"

  • Schianto sull'Asse Mediano, muore motocicilista

  • Agguato con la pistola contro tre persone, arrestato dopo il blitz in casa

  • 3 ARRESTI Pizzo alla ditta di caffè, in manette fedelissimo di Iovine

Torna su
CasertaNews è in caricamento