Usura ed estorsioni: chiesti 144 anni per 12 imputati

Il pm ha invocato 24 anni per Giuseppe Lai e 15 anni a testa per Guzzo e Pietro Cerreto

Giuseppe Lai e Giovanni Guzzo

Il pubblico ministero della Dda Luigi Landolfi ha invocato la condanna di 12 persone accusate di estorsione ed usura a Maddaloni, con l'aggravante del metodo mafioso.

Al termine della propria requisitoria - pronunciata ieri dinanzi al collegio presieduto dal giudice Donatiello del tribunale di Santa Maria Capua Vetere - il pm ha chiesto: 24 anni per Giuseppe Lai; 15 anni ciascuno rispettivamente per Pietro Cerreto e Giovanni Guzzo; 12 anni per Mario Lai; 10 anni a testa per Rosario Cafarelli, Francesco Cerreto, Gaetano Cerreto; 8 anni per Rosa Gallo e Michele Lombardi; 2 anni per il collaboratore di giustizia Juri La Manna. Chiesta l'assoluzione per Salvatore Esposito

L'inchiesta per la quale sono imputati partì dalla denuncia di un imprenditore che stava effettuando lavori per l'installazione della fibra ottica tra Maddaloni e Santa Maria a Vico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento