Avvocatessa 'inghiottita' dal marciapiede: fa un volo di 9 metri

La donna salvata dal tempestivo intervento del luogotenente dei vigili e di un commerciante

La buca in viale Kennedy

Ha davvero dell'incredibile quello che è accaduto questa mattina a Santa Maria Capua Vetere. Una avvocatessa di Portici è stata letteralmente inghiottita dal marciapiede, di proprietà condominiale, tra via Santagata e viale Kennedy lungo il quale stava camminando a piedi per recarsi in tribunale. La donna è caduta verticalmente dopo che la terra le è venuta a mancare sotto i piedi. Proprio in questo momento si trovata a transitare in zona un'automobile della polizia municipale con a bordo il luogotenente Papale che veniva bloccata da un passante che era stato attirato dalla richiesta di aiuto della donna, sprofondata per oltre nove metri.

Allertati immediatamente i vigili del fuoco e preoccupati per il possibile cedimento dell'altro pezzo di marciapiede, il luogotenente Papale ha deciso di intervenire. Con la collaborazione di un commerciante ha fatto scivolare nella voragine una scala di 5 metri e poi una corda per mettere in sicurezza la donna mente saliva. Poi dopo qualche minuto di tensione sono riusciti a metterla in salvo. La professionista è stata accompagnata in ambulanza al Pronto soccorso dell'ospedale di Maddaloni dove le hanno effettuato tutti gli accertamenti necessari per verificare se ci siano state conseguenze fisiche.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento