Botte alla mamma, 20enne finisce in manette

Ha distrutto anche l'abitazione durante il raptus di follia

I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno Pinetamare, in quel centro cittadino, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura di custodia cautelare in carcere, emessa dall’ufficio G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di un 20enne del posto resosi responsabile dei reati di danneggiamento continuato aggravato, maltrattamenti in famiglia continuate e Lesioni personali aggravate nei confronti della madre 56enne. Il provvedimento è scaturito a seguito delle numerose denunce-querele sporte da vittima confronti dell’odierno arrestato che, nel periodo gennaio-febbraio 2018, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, maltrattava la madre percuotendola fisicamente con calci e pugni, cagionandole in diverse occasioni lesioni personali, nonché danneggiava suppellettili ed utensili ubicati interno abitazione. L’arrestato è stato tradotto presso casa circondariale Santa Maria Capua Vetere.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

Torna su
CasertaNews è in caricamento