Operazione 'Action Day', sequestrate 3 attività commerciali | FOTO

Blitz interforze coordinato dal prefetto Iorio: deferite 6 persone

Il blitz interforze portato avanti a Castel Volturno

Castel Volturno nel mirino dell''Action Day' interforze nella Terra dei Fuochi coordinato dal Prefetto Gerlardo Iorio per il contrasto al fenomeno dei roghi in Campania. Sequestrate discariche abusive a cielo aperto create con rifiuti derivanti da lavorazioni di attività illecite per un totale di circa 2400 metri quadrati.

In via Centauro a Castel Volturno é stata rinvenuta e posta sotto sequestro un'area di circa 2000 metri quadrati abibita a discarica all'interno della quale venivano raccolti e trattati rifiuti speciali e pericolosi come pneumatici, tubi in neon, frigoriferi, celle refrigeranti industriali impiegati per lo più in supermercati, scarti di lavorazioni industriali nonché fusti di oli esausti e resine artificiali impiegate nei cantieri navali limitrofi.

Ogni 'ammasso' era privo delle dovute autorizzazioni e sprovvisto di qualsiasi tipo di tracciabilità. Gran parte dei cumuli illeciti erano stipati su una superfice semipermeabile con conseguente inquinamento del suolo sottostante.

Posto sotto sequestro anche lo scatolificio 'Arenella', un capannone industriale dove venivano abusivamente fabbricati imballaggi e contenitori, i cui scarti speciali, pericolosi e non come fusti di colla, vernici, inchiostro per stampanti non erano correttamente smaltiti e registrati.

In località Pinetamare é stata scoperta una falegnameria irregolare installata illecitamente nelle pertinenze di un'abitazione privata dove erano depositati svariati quintali di materie prime oltre che 20 barili contenenti scarti di lavorazione. Le aree di circa 350 metri quadrati su cui si estendeva la falegnameria con le relative attrezzature con i relativi 'contenuti' illeciti sono state sequestrate ed i proprietari denunciati.

Nella maxi operazione di controllo sono stati interessati anche altri Comuni come Qualiano, Capua e San Tammaro. Ingente lo spiegamento di forze: 21 equipaggi militari per un totale di 39 unità appartenenti al Raggruppamento Campania 9° Reggimento Fanteria 'Bari' delle Esercito Italiano, gli agenti del commissariato di Castel Volturno, i finanzieri della compagnia della guardia di finanza di Mondragone, la polizia provinciale di Caserta, la polizia metropolitana di Napoli, i carabinieri della compagnia di Mondragone, i carabinieri forestali della stazione di Castel Volturno, la polizia municipale e le pattuglie operative della SMA Campania. Nove le attività commerciali poste al vaglio interforze, 3 sequestrate a Castel Volturno prevalentemente per gestione illecita di rifiuti ed esercizio abusivo della professione. 21 gli identificati e 6 i deferiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre 17 mila euro é l'importo delle sanzioni comminate ai trasgressori e ben 11 siti di sversamento illecito di rifiuti individuati tra i Comuni attenzionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

Torna su
CasertaNews è in caricamento