L’ex deposito degli Zagaria passa nelle mani del Comune

Il bene è stato confiscato al clan

Pasquale e Antonio Zagaria

L’area ex deposito di materiali del Genio ‘Piscinella’, bene già confiscato alla criminalità e in particolare ad Antonio Zagaria e Pasquale Zagaria passa definitivamente nelle mani del Municipio di San Cipriano d’Aversa. Questo è stato possibile grazie all’acquisizione a titolo gratuito al patrimonio comunale perché l’area ormai era diventata di proprietà dello Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non è l’unica area che passa nella disponibilità del Comune guidato dal sindaco Vincenzo Caterino: nella strada Vicinale San Lorenzo c’è un fondo rustico chiamato ‘Cavoncello’ che diventerà, tra qualche anno, la nuova area mercatale del Comune di San Marcellino. Ci sono poi due terreni di proprietà del Demanio dello Stato che sono ora di proprietà del Comune: uno sarà venduto mentre l’altro servirà per l’ampliamento del cimitero. In via del Giglio vi è un’area di oltre 21mila metri quadrati non ancora accatastata, in pratica nell’ex strada ‘Calitta-Piscinella’, che sarà utilizzata per migliorare la viabilità comunale. Un risultato importante per l’amministrazione che ha sempre creduto questi risultati potessero arrivare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento