L’ex deposito degli Zagaria passa nelle mani del Comune

Il bene è stato confiscato al clan

Pasquale e Antonio Zagaria

L’area ex deposito di materiali del Genio ‘Piscinella’, bene già confiscato alla criminalità e in particolare ad Antonio Zagaria e Pasquale Zagaria passa definitivamente nelle mani del Municipio di San Cipriano d’Aversa. Questo è stato possibile grazie all’acquisizione a titolo gratuito al patrimonio comunale perché l’area ormai era diventata di proprietà dello Stato.

Ma non è l’unica area che passa nella disponibilità del Comune guidato dal sindaco Vincenzo Caterino: nella strada Vicinale San Lorenzo c’è un fondo rustico chiamato ‘Cavoncello’ che diventerà, tra qualche anno, la nuova area mercatale del Comune di San Marcellino. Ci sono poi due terreni di proprietà del Demanio dello Stato che sono ora di proprietà del Comune: uno sarà venduto mentre l’altro servirà per l’ampliamento del cimitero. In via del Giglio vi è un’area di oltre 21mila metri quadrati non ancora accatastata, in pratica nell’ex strada ‘Calitta-Piscinella’, che sarà utilizzata per migliorare la viabilità comunale. Un risultato importante per l’amministrazione che ha sempre creduto questi risultati potessero arrivare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Esplode bombola di gas in una palazzina | FOTO E VIDEO

Torna su
CasertaNews è in caricamento