Barca affonda, 4 ragazzi casertani rischiano di annegare

Erano vicino Capri: salvati da alcuni diportisti

Ancora un salvataggio in mare tra Capri e Positano in prossimità dell'isola dei Galli: martedì sera attraverso il numero 1530 è scattato il mayday da parte di quattro ragazzi che erano a bordo. La Capitaneria di Porto di Capri immediatamente ha fatto partire la motovedetta per portare soccorso con il coordinamento della direzione marittima di Napoli che ha inviato un'altra motovedetta partita dall'ufficio locale marittimo di Amalfi. Tra i primi soccorritori sono arrivati alcuni diportisti che si sono accorti delle difficoltà di navigazione dell'imbarcazione lunga 6 metri ed hanno provveduto a far trasbordare i naufraghi mentre la barca colava a picco in attesa del soccorso dei militari. L'arrivo delle motovedette ha messo in sicurezza i naufraghi, due uomini e due donne originari di Caserta, le cui condizioni erano buone tranne un forte stato di shock. La gita in mare era iniziata di mattina quando i quattro ragazzi avevano noleggiato il mezzo ad Amalfi, per arrivare a Capri. Al rientro l'improvviso guasto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento