Muore al matrimonio, Davide annegato mentre una bimba avvertiva un malore

La ricostruzione della tragedia emersa dalle testimonianze dei presenti

Sono stati ascoltati questa mattina diversi testimoni, tra cui animatori e dipendenti, per il tragico incidente avvenuto mercoledì sera e costato la vita al piccolo Davide, il bambino di 4 anni di Maddaloni morto dopo essere annegato nella piscina della villa per ricevimenti di Lucrino, a Pozzuoli.

Nella struttura era in corso una festa di matrimonio che vedeva tra gli invitati i genitori di Davide, secondo dei tre figli della coppia. Stando a quanto raccontato dai testimoni, scrive NapoliToday, il piccolo ha perso la vita mentre l'attenzione dei presenti era stata catalizzata da un'altra bambina, sentitasi male in un altro punto del locale.

Il primo a trovare il bimbo riverso sull'acqua è stato il fotografo della cerimonia, che ha anche provato anche a rianimarlo senza successo. Inutile anche il trasporto all'ospedale puteolano Santa Maria delle Grazie: i medici non hanno potuto che accertarne il decesso.

Sul caso indaga la polizia del Commissariato di Pozzuoli, che ha acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza. La Procura ha inoltre disposto il sequestro della piscina, oltre a richiedere l’esame autoptico sul cadavere del piccolo Davide.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, il medico casertano: "E' aggressivo solo in alcuni casi. Niente panico, solo piccole precauzioni"

Torna su
CasertaNews è in caricamento