Bambini legati in classe: condannata maestra

Il giudice ha inflitto 1 anno e 3 mesi per l'insegnante: bocche tappate col nastro adesivo per punizione

I maltrattamenti a scuola

Condannata ad un anno e tre mesi di reclusione per maltrattamenti su minori Maria Grazia Paolella, la maestra di Cancello ed Arnone che seminava il terrore tra gli alunni delle scuole primarie del Comune cancellese.

Secondo l'accusa l'insegnante li legava sulle sedie oppure tappava loro la bocca col nastro adesivo come punizione perché ritenuti troppo vivaci. Queste sono le testimonianze delle vittime escusse nel lungo processo a carico della 'rude' insegnante, difesa dall'avvocato Alessandro Diana, iniziato nel 2013 dopo che i piccoli vessati dalle innumerevoli punizioni trovarono il coraggio di parlare con le loro famiglie.

Il giudice monocratico Rosaria Dello Stritto del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha condannato Paolella ad un anno e tre mesi di reclusione con pena sospesa ed al risarcimento del danno morale ed alla refusione delle spese in favore delle costituite parti civili difese dall'avvocato Ferdinando Letizia, per un ammontare di circa 3000 euro.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento