Bambini legati in classe: condannata maestra

Il giudice ha inflitto 1 anno e 3 mesi per l'insegnante: bocche tappate col nastro adesivo per punizione

I maltrattamenti a scuola

Condannata ad un anno e tre mesi di reclusione per maltrattamenti su minori Maria Grazia Paolella, la maestra di Cancello ed Arnone che seminava il terrore tra gli alunni delle scuole primarie del Comune cancellese.

Secondo l'accusa l'insegnante li legava sulle sedie oppure tappava loro la bocca col nastro adesivo come punizione perché ritenuti troppo vivaci. Queste sono le testimonianze delle vittime escusse nel lungo processo a carico della 'rude' insegnante, difesa dall'avvocato Alessandro Diana, iniziato nel 2013 dopo che i piccoli vessati dalle innumerevoli punizioni trovarono il coraggio di parlare con le loro famiglie.

Il giudice monocratico Rosaria Dello Stritto del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha condannato Paolella ad un anno e tre mesi di reclusione con pena sospesa ed al risarcimento del danno morale ed alla refusione delle spese in favore delle costituite parti civili difese dall'avvocato Ferdinando Letizia, per un ammontare di circa 3000 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro albero su viale Carlo III I GUARDA LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento