Badanti casertani scomparsi da 3 anni, svolta nell'inchiesta

Il figlio dell'anziano di cui si occupavano era indagato per duplice omicidio

Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino, scomparsi nel maggio del 2014

Archiviazione per i due indagati in merito alla scomparsa dei due badanti casertani Luigi Cerreto, 23enne di San Marco Evangelista, e Alessandro Sabatino, 40nne di San Marcellino, avvenuta nel maggio 2014. È la richiesta del sostituto procuratore presso il tribunale di Siracusa, Antonio Nicastro, che ha chiesto al gip di non procedere contro Giampiero Riccioli, il 47enne figlio dell’anziano di cui si occupavano i due casertani.

L’uomo, assieme ad una seconda persona entrata nella vicenda per una utenza telefonica da cui sarebbe partito un tentativo di chiamata nei giorni vicini alla scomparsa dei badanti, era indagato per duplice omicidio aggravato.

La scomparsa di Luigi e Alessandro venne denunciata dai familiari alla questura di Caserta: i due si trovavano a Siracusa, dove lavoravano come badanti per un anziano. Il figlio dell’uomo, Giampiero, era stata l’ultima persona a vedere Luigi e Alessandro prima della scomparsa. Dalle indagini compiute dalla squadra mobile di Siracusa erano emersi contrati tra Riccioli e i due: l’uomo voleva che l’anziano padre fosse ricoverato in una struttura, e non seguito dai due badanti casertani. Il legale di Cerreto e Sabatino ha annunciato opposizione alla richiesta di archiviazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pizzo e droga, 49 indagati. Ci sono un poliziotto ed Ivanhoe Schiavone

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

  • Trovato morto in casa: è stato ucciso a coltellate

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

Torna su
CasertaNews è in caricamento