17enne ferito, offese e minacce all'avvocato del ragazzo che si è costituito

Nelle prossime ore l'interrogatorio di De Rosa che dovrà chiarire perché si è allontanato da casa. Trovata anche l'automobile coinvolta nell'incidente

L'avvocato Salvatore Piccolo

Sarà interrogato nelle prossime ore il 30enne Donato De Rosa che domenica si è consegnato in carcere a Cassino dopo che la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere aveva spiccato un decreto di fermo nei suoi confronti per lesioni gravissime per i danni provocati al 17enne S.D.R., ancora ricoverato in ospedale a Caserta.

La prima cosa che dovrà chiarire agli inquirenti è perché, dopo l’incidente, abbia deciso di allontanarsi dalla propria abitazione a Sparanise per una settimana, prima di consegnarsi in carcere a Cassino. E poi dovrà ricostruire quello che è accaduto dieci giorni fa, con la lite che lo ha visto protagonista col 17enne e quell’inseguimento che si è concluso col drammatico incidente.

Lo farà nel corso dell’interrogatorio dove sarà presente anche il suo avvocato Salvatore Piccolo che in queste ore è finito in prima persona nel mirino degli haters su Facebook, con post offensivi perché ha accettato di difendere De Rosa. “Parole - racconta a CasertaNews - che testimoniano il clima che si è creato a Sparanise e che in parte spiegano anche perché il mio assistito si sia allontanato per paura di ripercussioni nei suoi confronti”.

E sulle offese e minacce ricevute su Facebook aggiunge: “Da sempre nutro una profonda fiducia nella magistratura, atteggiamento che cerco di trasmettere anche ai miei assistiti che , loro malgrado, sono sottoposti a procedimenti giudiziari. Dispiace dover leggere offese gratuite nei miei confronti per il semplice fatto di aver assunto la difesa di un indagato, che volontariamente si è costituito presso la casa circondariale, accompagnato proprio da me, con il chiaro intento di chiarire la propria posizione e contribuire all'accertamento della verità. Detto questo, mi preme esprimere vicinanza umana e massima solidarietà nei confronti del giovane Salvatore. Prego e spero, per prima cosa, che possa tornare quanto prima nella nostra comunità. Saranno le aule di giustizia a valutare le responsabilità penali”.

Intanto è stata ritrovata anche l'automobile di De Rosa che è stata coinvolta nell'incidente, una Polo di colore verde. Ora saranno importanti i rilievi che saranno effettuati sul veicolo per capire se effettivamente il 17enne sia stato speronato o se vi sarà una diversa ricostruzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento