Avviso di garanzia al sindaco

Blitz del Noe nell'isola ecologica, indagato anche un imprenditore

Il sindaco di Sant'Arpino Giuseppe dell'Aversana

Indagato il sindaco di Sant’Arpino Giuseppe Dell’Aversana. I carabinieri del Noe ieri hanno notificato al primo cittadino un avviso di garanzia: al capo dell’esecutivo di Sant’Arpino viene contestato il reato di gestione di rifiuti non autorizzata in concorso con la Barbato Holding (rappresentata da Luigi Barbato), società che gestisce l’isola ecologica. Contestualmente i militari dell’Arma hanno convalidato il provvedimento di sequestro dell’isola ecologica, già chiusa il 2 settembre dall’amministrazione e sequestrata il 24 ottobre dai carabinieri. Non sarebbero, secondo quanto riportato nel verbale, stati effettuati dei lavori di adeguamento della struttura e quindi Comune e Barbato Holding sarebbero “responsabili” anche della chiusura dell’area, che potrà essere riaperta dopo gli interventi.

Il sindaco però si è detto “tranquillo” ed è in attesa “con serenità” dello sviluppo del lavoro della magistratura. “Con ordinanza di inizio settembre ho provveduto a chiudere l’isola ecologica proprio per consentire alla ditta affidataria del servizio di igiene urbana, di sistemare gli spazi interni al centro di raccolta rifiuti e adeguare il tutto. Ritengo doveroso rimarcare come le anomalie amministrative in questione siano sorte prima dell’insediamento della mia amministrazione, in quanto chi mi ha preceduto ha sempre tenuto aperta questa struttura, a differenza di chi come il sottoscritto l’ha chiusa per adeguarla”.

Non ci sta invece l’ex sindaco Eugenio Di Santo che accusa il primo cittadino di “non ammettere le proprie responsabilità e la sua incapacità, oltre che il suo fallimento totale”. E poi accusa: “Il sindaco Dell'Aversana non si smentisce proprio mai e come sua abitudine scarica la colpa sull'amministrazione che ha preceduto la sua. Praticamente Dell'Aversana è sindaco da quattro anni e qualunque cosa succeda è sempre colpa di chi è venuto prima. Con la mia amministrazione l’isola ecologica era il fiore all’occhiello del nostro paese. Dell'Aversana ha trasformato l'isola ecologica in una discarica a cielo aperto. Ha portato sul lastrico il nostro paese. In una sola cosa è bravissimo: prendersi lo stipendio insieme ai suoi assessori puntualmente ogni 27 del mese”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento