Paura aviaria, le analisi scongiurano il pericolo

Il sindaco invita la popolazione a vaccinarsi

Un sospetto caso di influenza aviaria nel casertano. Un ragazzo di 34 anni è stato ricoverato domenica al Pronto soccorso della Clinica Pineta Grande di Castel Volturno manifestando i sintomi dell'H7N9, un virus difficilmente contestabile coi farmaci. Il timore da parte dei medici è che l’uomo avesse contagiato l’aviaria, ma fortunatamente i risultati delle analisi arrivati oggi hanno smentito l’ipotesi. A confermarlo è stato il sindaco di Mondragone Virgilio Pacifico, in qualità di massima autorità sanitaria sul territorio comunale, che ha seguito da vicino l'evolversi dell'episodio di sospetta influenza aviaria di un cittadino mondragonese presso il presidio ospedaliero Pineta Grande di Castel Volturno. “Rassicuro la popolazione in quanto a seguito degli esami eseguiti è scongiurata la presenza del virus di influenza Aviaria, ma trattasi di altra tipologia di virus di tipo influenzale dalla sintomatologia simile a quello che si diffuse in Italia nel 2009, che seppur caratterizzato da alta virulenza infettiva non è da considerarsi preoccupante quanto l'Aviaria”. Il primo cittadino ha poi rinnovato l'appello popolazione “a praticare in maniera preventiva il vaccino anti-influenzale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento