Detenuto morto in carcere, arriva la svolta dopo l'autopsia

Liberata la salma per effettuare i funerali: i risultati del test attesi tra 60 giorni

È stata restituita venerdì pomeriggio ai familiari la salma di Angelo Serra, il 38enne di Caivano trovato morto nella mattinata di mercoledì 12 giugno nella sua cella del carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove era recluso per rapina.

È stato svolto infatti nei giorni scorsi l’esame autoptico all’istituto di medicina legale di Caserta, così come disposto dal pubblico ministero di Santa Maria Capua Vetere dopo il sequestro della salma per la denuncia presentata dai familiari del 38enne, rappresentati  dall’avvocato Daniele Delle Femmine.

I parenti di Serra dovranno attendere 60 giorni per i risultati del test, che saranno messi a disposizione dai periti. Al momento comunque per il decesso di Serra l’ipotesi più probabile sembra essere quella di una morta naturale, dovuta forse ad un malore. A trovare il corpo senza vita del 38enne, arrestato per una rapina commessa in piazza Carlo III a Caserta, era stati i suoi compagni di cella.

Potrebbe interessarti

  • Un casertano ai mondiali dei parrucchieri a Parigi

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Anguria e melone: i frutti dell’estate. Ecco perché mangiarli

I più letti della settimana

  • Pentiti ed arresti non hanno scalfito i Casalesi. Ecco la nuova mappa dei clan nel casertano I FOTO

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Colpo da 'Zara', fermata dai carabinieri con mille euro in vestiti

  • Trovato morto dalla moglie sotto il porticato di casa

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Camion 'casertano' si schianta in autostrada e perde il carico | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento