La morte di Salvatore: ecco i consulenti scelti per l'autopsia

La famiglia del 39enne ha presentato denuncia dopo il decesso

Maria Alessandra Pinto, sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, delegata a svolgere le indagini, ha designato formalmente, Ilaria De Vitis dell’Università di Bari e Francesco Diurno, primario anestesista dell’Ospedale di Aversa, i due consulenti tecnici della Procura quale specialisti di medicina  legale per eseguire immediatamente l’esame autoptico  sulla salma di Salvatore Consolazio, il trentanovenne di Casagiove, deceduto qualche giorno  fa, nel Reparto di Rianimazione dell’Ospedale  di Caserta. Le operazioni di autopsia inizieranno tra poco. 

Lo sfortunato Salvatore era giunto li, trentasei ore prima, in preda ad un malessere. Ad affiancare il medico legale, la dott. ssa Ilaria De Rita e l’anestesista dott. Francesco Diurno ben due consulenti tecnici specialisti medici  legali gia’ nominati dalla  difesa dei cinque sanitari casertani raggiunti ieri da avvisi di garanzia. I medici legali nominati dalla difesa sono Pasquale Giugliano, casertano, e Antonio Cavezza, napoletano,  che assisteranno i  sanitari, dell’azienda ospedaliera  universitaria casertana, indagati per presunta colpa medico professionale dal  magistrato sammaritano. La famiglia di Consolazio, invece, ha nominato Maurizio Mucino’ quale proprio consulente medico legale. I medici  indagati, per la cronaca, sono Silvia M., Francesco P., Marco B., Francesco C. tutti in servizio presso il Reparto del Pronto Soccorso casertano ed infine Angelina M., del Reparto di Rianimazione dello stesso ospedale e sono assistiti dagli avvocati Angelo Rossi,  Raffaele Crisileo e Giuseppe Stellato.

La salma di Salvatore Consolazio - dopo le operazioni di rito - verra’ dissequestrata dall’autorita’ giudiziaria competente probabilmente sin da stasera e sara’ riconsegnata  ai familiari per i funerali che con molta probabilita’ si svolgeranno domani o al massimo venerdi prossimo a Casagiove. Il caso e’ venuto alla ribalta della cronaca a seguito di  una denunzia fatta contro i sanitari dell’Ospedale di Caserta dai  familiari dello stesso Consolazio che lamentano un ipotetico caso di malasanità da accertare in ordine alla condotta dei sanitari che sono intervenuti nel prestare assistenza al loro congiunto. Ora la decisione spetta alla magistratura.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento