In giro con l'auto di lusso della società dopo il licenziamento, denunciato

Il 50enne non ha restituito lo Stelvio all'azienda per la quale lavorava

Fermato al posto di blocco dai carabinieri

Licenziato non ha restituito l'auto di lusso della società per cui lavorava. Per questo motivo è stato denunciato a piede libero per appropriazione indebita M.L, 50enne pregiudicato di Cellole, fermato dai  carabinieri di Baia Domizia. I militari nel corso di controlli del territorio volti alla repressione dei furti disposti dalla compagnia carabinieri di Sessa Aurunca hanno trovato il 50enne a bordo di un'Alfa Stelvio, auto alquanto costosa.

Insospettiti gli uomini dell'Arma hanno constatato che l'autovettura era usata arbitrariamente dall'uomo giacchè di proprietá di una societá del Nord Italia di cui lo stesso M.L. era dipendente. Licenziato non ha mai provveduto alla restituzione del veicolo oggetto, invece, di denuncia sporta ai carabinieri di Bergamo dall'amministratore delegato della societá data la mancata riconsegna dall'ex dipendente. Sequestrata la lussuosa autovettura che ora fará ritorno al suo legittimo proprietario. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento