Assolto titolare di un'azienda bufalina

I carabinieri del Nas trovarono liquami sversati illegalmente nella sua ditta

Assolto G. D. originario di San Cipriano d'Aversa, titolare di un'azienda bufalina sita a Castel Volturno dall'accusa di smaltimento illecito di liquami. A seguito dei controlli dei carabinieri del gruppo Nas di Caserta, il titolare dell'azienda zootecnica venne denunciato e venne posto sotto sequestro il terreno dove si rinvennero i liquami sversavati provenienti dalla stessa azienda zootecnica.

In sede processuale il pubblico ministero chiese una pena pari a 8 mesi di reclusione e 10.000 euro di ammenda. Invece è stata accolta dal giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere la tesi dell'avvocato Ferdinando Letizia, e l'imprenditore è stato assolto perché il fatto non sussiste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La difesa infatti ha evidenziato che avendo il titolare ottemperato alle anomalie riscontrate a seguito dell'accertamento dei militari era da elevarsi una semplice sanzione amministrativa e non configurarsi un profilo penale secondo poi le nuove prescrizioni normative del testo unico in materia di illeciti ambientali. Tesi convincente tanto che il giudice in accoglimento ha assolto l'imputato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Mamma e figlio di nuovo positivi al coronavirus dopo essere guariti

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento