A processo per sversamento di rifiuti, assolto imprenditore

La sentenza nei confronti del titolare di un’azienda agricola di Cancello ed Arnone

Assolto C.A.M., 70enne titolare di un'azienda agricola di Cancello ed Arnone, accusato di gestione di rifiuti non autorizzata. L'imprenditore finì nei guai per sversamento non pericoloso di rifiuti sul nudo terreno, violando così le norme in materia ambientale. 

Nel 2016 venne disposto il sequestro dell’azienda, ma il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere accogliendo l'istanza dell'avvocato Ferdinando Letizia ha emesso nei confronti di C.A.M. una sentenza di assoluzione per tenuità del fatto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tesi difensiva ha fatto leva sulla non pericolosità dello sversamento illecito e del soggetto che delinque, l'occasionalità della condotta nonché l'immediato ripristino dello stato dei luoghi da parte dell'anziano imprenditore. Elementi convincenti che hanno portato i togati sammaritani all'esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento