Assenteisti al Comune, il maresciallo svela i retroscena della maxi inchiesta

Oltre 70 dipendenti imputati nel processo: incastrati dai video

E’ stato ascoltato il maresciallo dei carabinieri che ha curato la maxi inchiesta sull’assenteismo al Comune di Orta di Atella questa mattina nel processo che vede imputate oltre 70 persone. Il militare ha ricostruito le fasi dell’indagini, le telecamere che sono state piazzate negli uffici e come sono riusciti a scoprire la truffa allo Stato, con dipendenti che lasciavano il badge ai colleghi andando via prima del termine dell’orario di lavoro. Tra di loro ci sono anche cinque agenti della Polizia Municipale.  

Secondo la Procura di Santa Maria Capua Vetere che coordinò le indagini, quello messo in atto al comune di Orta di Atella dai dipendenti coinvolti, era un sistema “scientifico” che ha permesso a quasi il 70% dei dipendenti di assentarsi molte ore al giorno dal lavoro. Gli imputati sono accusati di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Le indagini dei carabinieri portarono ad un blitz con la notifica di 24 misure cautelari dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. I provvedimenti cautelari riguardarono solo gli addetti accusati di un numero elevato di violazioni. Gli imputati sono stati incastrati dai video delle telecamere che erano state piazzate all’interno degli uffici. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gi altri, gli avvocati Pasquale Delisati, Mario Griffo, Gennaro Caracciolo, Italo Madonna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento