Dipendenti assenteisti, il Comune parte civile nel processo

Fissata l'udienza preliminare per 34 furbetti del cartellino

I dipendenti si assentavano dal Comune

Il Comune di Frignano, guidato dal sindaco Gabriele Piatto, si costituisce in giudizio nel procedimento che vede coinvolti 5 dipendenti comunali, che nello scorso luglio (precisamente il 5) furono destinatari di un provvedimento cautelare della sospensione dell’esercizio del Pubblico ufficio, e di altre 29 persone (pure dipendenti dell’Ente) che si sarebbero ripetutamente assentati dal posto di lavoro per adempiere ad incombenze di natura privata.

Successivamente, a metà settembre, dal Comune richiamarono al lavoro i dipendenti comunali visto la “complessità del procedimento e visto che al momento non esistono elementi sufficienti per elevare le sanzioni disciplinari con un’adeguata motivazione” e quindi i dipendenti tornarono a ricoprire regolarmente il loro ruolo negli uffici dell’Ente, almeno fino a quando il percorso giudiziario non sarà concluso.

Lo scorso 10 novembre 2017 è stata fissata l’udienza preliminare e tra le persone offese c’è anche il Comune di Frignano che quindi si costituisce parte civile nel procedimento “al fine di tutelare l’immagine del Comune dai danni subiti”. Si andrà in aula al Tribunale di Napoli Nord di Aversa il prossimo 12 aprile alle 9.30 e a rappresentare il Comune ci sarà l’avvocato Attilio Scalzone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento