Sorpresi a rubare in un fondo privato, arrestati tre nomadi

Prata Sannita - Tre nomadi provenienti dalla provincia di Napoli, sono stati intercettati durante una operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, al comando del Capitano Salvatore Vitiello, finalizzata a contrastare il...

Tre nomadi provenienti dalla provincia di Napoli, sono stati intercettati durante una operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, al comando del Capitano Salvatore Vitiello, finalizzata a contrastare il fenomeno dei furti in ville e abitazioni isolate. Avevano da poco rubato all'interno di un fondo privato ubicato tra i comuni di Prata Sannita e Pratella, asportando vario materiale custodito nelle vicinanze dell'abitazione dove si trovava la proprietaria, una casalinga 47enne, per la precisione materiale in metallo che sarebbe servito per la recinzione della proprietà, il tutto per un valore di oltre 5.000,00 euro. La refurtiva era già stata caricata su un furgone ma l'intervento immediato del Carabinieri della Stazione di Prata Sannita, diretta dal Maresciallo Giuseppe Sileo, ha impedito ogni tentativo di fuga da parte dei tre malviventi. Così con l'accusa di furto aggravato sono finiti in manette Ionel Ionescu, 28enne, Valentin Marinciu, 23enne, e F.T., 17enne, tutti nomadi di etnia rom. I primi due sono stati trasferiti nella Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, il terzo nel carcere minorile di Napoli Colli Aminei. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita alla proprietaria, mentre sul furgone utilizzato dai malviventi sono in corso ulteriori accertamenti, per il momento è stato sottoposto a sequestro giudiziario. Le indagini dei Carabinieri proseguono anche per accertare se la banda di ladri sgominata questa mattina, possa essere coinvolta anche in altri furti commessi nell'alto casertano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento