Rifiuti speciali, nei guai un imprenditore edile

Prata Sannita - Nel corso di una operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, per contrastare i fenomeni di inquinamento ambientale nei Comuni dell'alto casertano, i militari della Stazione di Prata Sannita hanno tratto...

20091123062749_Placella

Nel corso di una operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, per contrastare i fenomeni di inquinamento ambientale nei Comuni dell'alto casertano, i militari della Stazione di Prata Sannita hanno tratto in arresto Angelo Placella, 41enne, imprenditore edile di Prata Sannita. Gli uomini dell'Arma, hanno accertato che il Placella aveva sversato illecitamente oltre cento quintali di rifiuti speciali, consistenti in materiali provenienti da demolizioni di costruzioni edili, su terreni privati ubicati, uno in località Fragneto e due in località S.Andrea. I siti utilizzati per il deposito dei rifiuti, sono stati sottoposti a sequestro. Ulteriori indagini sono tuttora in corso, anche per accertare il coinvolgimento nella vicenda di altre persone. Su disposizione dell'Autorità Giudiziaria il Placella è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di comparire davanti ai giudici del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere per il processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento