Favoreggiamento immigrazione clandestina: un arresto

Prata Sannita - Erano le prime ore del mattino quando nel corso di una operazione predisposta dalla Compagnia di Piedimonte Matese, agli ordini del Capitano Salvatore Vitiello, i Carabinieri della Stazione di Prata Sannita, con i Marescialli...

Erano le prime ore del mattino quando nel corso di una operazione predisposta dalla Compagnia di Piedimonte Matese, agli ordini del Capitano Salvatore Vitiello, i Carabinieri della Stazione di Prata Sannita, con i Marescialli Giuseppe Sileo e Francesco Ciardiello, il Brigadiere Nicandro Papa e l'Appuntato Scelto Antonio Milo, hanno intercettato e bloccato sulla strada provinciale che collega i comuni del comprensorio matesino, in prossimità di Prata Sannita, un furgone Ford Transit che viaggiava a forte velocità. Alla guida, un pregiudicato di origine albanese, Shpetim Ilnica, 47enne, con precedenti per contrabbando, il quale trasportava altri cittadini extracomunitari, tutti clandestini. Per questo motivo, in conseguenza delle nuove disposizioni legislative, è finito in manette con l'accusa di aver favorito l'immigrazione avendo trasportato illegalmente clandestini nel territorio dello Stato. Dopo le formalità di rito i militari hanno provveduto a trasferirlo presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. I clandestini, sorpresi al bordo del veicolo, in tutto cinque, di cui quattro albanesi e un nord africano, sono stati denunciati e nei loro confronti è stata avviata la procedura per l'eventuale espulsione dal territorio nazionale. Nel frattempo sui fermati sono in corso ulteriori indagini, su alcuni di essi i Carabinieri hanno scoperto anche precedenti per rapina e altri reati contro la persona ed il patrimonio. Il mezzo di trasporto utilizzato per l'attività illegale è stato confiscato.

Potrebbe interessarti

  • Un casertano ai mondiali dei parrucchieri a Parigi

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Anguria e melone: i frutti dell’estate. Ecco perché mangiarli

I più letti della settimana

  • Pentiti ed arresti non hanno scalfito i Casalesi. Ecco la nuova mappa dei clan nel casertano I FOTO

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Colpo da 'Zara', fermata dai carabinieri con mille euro in vestiti

  • Trovato morto dalla moglie sotto il porticato di casa

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Camion 'casertano' si schianta in autostrada e perde il carico | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento