2 arresti per trasporto illecito rifiuti speciali

Macerata Campania - Nella mattinata odierna, in portico di Caserta, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di violazioni in materia di trasporto e smaltimento illegale di rifiuti, i carabinieri della stazione di Macerata...

Nella mattinata odierna, in portico di Caserta, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di violazioni in materia di trasporto e smaltimento illegale di rifiuti, i carabinieri della stazione di Macerata Campania hanno arrestato in flagranza di reato per "trasporto illegale di rifiuti speciali ingombranti" due persone residenti a Marcianise, R.G. cl.'63 e c.m. cl.'70.
I due sono stati bloccati dai militari operanti a bordo di una moto-ape carica di rifiuti speciali ingombranti consistenti in materiale ferrosi e vari elettrodomestici dismessi, trasportati senza la prescritta autorizzazione. La moto-ape e' stata sottoposta a sequestro. Gli arrestati, dopo le formalita' di rito, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo previsto nella mattinata di domani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento