Intelligence e security: due giorni di studio

(Paestum) Gli esperti di intelligence e sicurezza di tutta Italia si ritroveranno a Paestum, venerdì 17 e sabato 18 ottobre 2008, presso il Centro Congressi Ariston di Paestum, per il primo convegno nazionale di studi "Politica e Cultura per...

(Paestum) Gli esperti di intelligence e sicurezza di tutta Italia si ritroveranno a Paestum, venerdì 17 e sabato 18 ottobre 2008, presso il Centro Congressi Ariston di Paestum, per il primo convegno nazionale di studi "Politica e Cultura per l'intelligence e la sicurezza".
Obiettivi del convegno saranno l'incontro tra istituzioni, politica e cultura sull'argomento e la volontà di definire l'intelligence e la sicurezza come "disciplina".Il convegno è organizzato da CeSDiS (Centro Studi per la Difesa e la Sicurezza) attraverso il referente locale Glicerio Taurisano, in collaborazione con Crimelist e NIAS (Network di Intelligence e Analisi Strategica), con il partner culturale Intuslegere.
E' fitto il programma di interventi, che vedrà alternarsi al tavolo dei relatori docenti universitari, criminologi, ufficiali delle forze armate, rappresentati dello stato.
Si inizia venerdì alle 9.30 con il saluto del presidente nazionale del CeSDiS Claudio Maria Polidori. mentre la chiusura è prevista per sabato pomeriggio. Tra gli altri, interverranno il sottosegretario agli Esteri Enzo Scotti, il criminologo Francesco Bruno, il deputato e generale della guardia di finanza Roberto Speciale, il generale dei carabinieri Antonio Pappalardo, il deputato Stefano Caldoro, il generale Aldo Lisetti (già Ufficiale del SISDE e componente del Centro Studi John Nicholas), il senatore Giuseppe Esposito vicepresidente Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) il deputato Marcello Di Caterina, presidente regionale dei Circoli della Libertà, (in allegato il programma con gli orari e l'elenco completo degli interventi).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L'Intelligence è o non è una "scienza"? In Italia c'è "cultura di intelligence"? Da cosa si differenzia il sistema di intelligence Italiano da quelli di altri Paesi occidentali? Siamo nell'ottica del concetto di sicurezza nazionale? Abbiamo la cultura del "segreto"? Sono queste alcune delle principali tematiche sulle quali, durante la due giorni di studi, si confronteranno accademici, ricercatori, istituzioni e operatori.
L'intelligence verrà affrontata come "scienza" e, in quanto tale, si cercherà di dimostrare che una proficua collaborazione tra mondo accademico e privato da un lato, e istituzioni dall'altro, può produrre notevoli risultati in termini di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento