False certificazioni per smaltimento di rifiuti speciali: 3 arresti del Noe

Santa Maria Capua Vetere - Tre persone sono state arrestate dai carabinieri del Noe nell'ambito di un'inchiesta sul rilascio di false certificazioni ai fini dello smaltimento di rifiuti speciali. I tre sono il titolare, un chimico e la segretaria...

carabinieri_noe_20080226072111

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri del Noe nell'ambito di un'inchiesta sul rilascio di false certificazioni ai fini dello smaltimento di rifiuti speciali. I tre sono il titolare, un chimico e la segretaria di un laboratorio di analisi che ha sede a Sant'Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno.
Secondo quanto è emerso dalle indagini del Noe, per ottenere i certificati di smaltimento le aziende interessate, dietro pagamento di un compenso, si facevano rilasciare lal laboratorio la necessaria certificazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L'operazione rappresenta lo sviluppo di un'inchiesta sullo smaltimento di rifiuti speciali della procura di Santa Maria Capua Vatere che lo scorso anno portò all'emissione di 38 ordinanze di custodia cautelare.I tre arrestati sono il titolare del laboratorio di analisi "Ecoscreening srl" Raffaele Giorgio, 55 anni, e due suoi dipendenti: Patrizia Laudisio, 30 anni, e Pasquale Velleca, 41. I tre hanno ottenuto gli arresti domiciliari, il laboratorio é stato sequestrato.
Nove aziende che usufruivano delle certificazioni di Sant' Egidio Montalbino (Salerno) per smaltire illegalmente rifiuti nelle province di Caserta, Salerno ed Avellino sono state perquisite. I carabinieri del Noe - diretti dal maggiore Giovanni Caturano - hanno sequestrato documentazione che aumenterebbe gli indizi a carico dei tre arrestati.Ad essere smaltiti erano anche fanghi, considerati rifiuti speciali, provenienti da depuratori della Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Camorra a Caserta, accuse via social per prendere il potere: "Infame, te la fai con le guardie"

  • Ragazza muore ad appena 26 anni: gli amici sotto choc

Torna su
CasertaNews è in caricamento