'Parole|Azioni oltre lo schermo': film e workshop

Portici - Portici, agglomerato demografico tra i più corposi d’Europa, ospita (dal 13 al 18 aprile) “Parole|Azioni – oltre lo schermo”. Una rassegna diretta da Paola Acampa e Ciccio Capozzi che analizza – attraverso laboratori, proiezioni e...

Portici, agglomerato demografico tra i più corposi d’Europa, ospita (dal 13 al 18 aprile) “Parole|Azioni – oltre lo schermo”. Una rassegna diretta da Paola Acampa e Ciccio Capozzi che analizza – attraverso laboratori, proiezioni e convegni – il senso delle “Parole” e come queste possono diventare “Azioni”.
I retroscena del binomio ispirazione-sceneggiatura. I dettagli della trasformazione pensiero-gesto. I cortei e l’estremismo. I segreti della burocrazia e del servilismo culturale, tra informazione, disinformazione e controinformazione.
Da venerdì 13 a lunedì 16 aprile, dalle 9.30 alle 19 all’ex cinema Capitol (corso Umberto), si terrà il workshop “Essere Filmmaker” , nel quale si affronteranno i tanti aspetti di una produzione cinematografica: “La teoria audiovisiva” / “La regia della macchina da presa” / “Il piano di lavorazione”. Al termine del laboratorio guidato dal regista Giuseppe Ferrara i corsisti realizzeranno un corto con la supervisione della troupe docenti. Gli incontri sono organizzati in collaborazione con Golem Officina.
Martedì 17, alle 17 e alle 20.40 al cinema Roma di Portici (via Roma 34), due proiezioni del film di Giuseppe Ferrara “Guido che sfidò le Brigate Rosse”, scritto dallo stesso Ferrara e da Heidrun Schleef (autrice con Nanni Moretti de “Il caimano” e “La stanza del figlio”): storia del sindacalista dell’Italsider di Genova Guido Rossa ucciso nel 1979 da Riccardo-Roberto Dura, capo della colonna BR genovese. Nella pellicola, Massimo Ghini è G. Rossa, Gianmarco Tognazzi è R. Dura. Anna Galiena è Silvia Rossa (la moglie), Maria Rosaria Omaggio è la scrittrice Elsa Morante.
Tra una proiezione e l’altra, ci sarà il dibattito “Dalla conflittualità armata verso la democrazia partecipata”. Previsti gli interventi del regista Ferrara; dell’assessore regionale alla Formazione e al Lavoro Corrado Gabriele; degli assessori all’Istruzione e alla Cultura di Portici, Alessandro Pacilli e Vincenzo Arciello; di Roberto Marrone, autore con Maria Rosaria Rivieccio del libro “Nunzio Giuliano - Diario di una coscienza”; e di Davide Pastore della Cgil Napoli. Coordina l’incontro Ciccio Capozzi.
Infine mercoledì 18 aprile, nei giardini di Villa Savonarola (corso Garibaldi 200), dalle 18 avrà luogo la presentazione del libro di Ugo Piscopo “La scuola del regime” (Guida editore), un volume che racconta «le grandi menzogne che il potere e gli intellettuali disponibili al servilismo preparano perché il grande pubblico vi abbocchi avidamente e ne faccia proprio nutrimento». Tra i relatori, lo stesso Piscopo, e l’assessore alla Cultura di Portici Vincenzo Arciello. A moderare Ciccio Capozzi.

La rassegna è organizzata dal Comune di Portici – assessorato alla Cultura e assessorato all’Istruzione, e dalla Federazione Territoriale Città del Monte/F.I.C.C.
Per altre informazioni telefonare al numero 081 6076089.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento