Arrestati dopo il furto alla gioielleria del centro commerciale

Due presi dopo inseguimento e colluttazione, scappa il terzo complice

Due persone domiciliate ad Aversa sono state arrestate dai carabinieri dopo aver tentato un furto all’interno di una gioielleria nel centro commerciale lungo la Statale Appia a Benevento. I ladri avevano ostruito il passaggio del parcheggio esterno del complesso commerciale incendiando dei pezzi di legno per impedire l’intervento delle forze dell’ordine. Ma dopo che è scattato l’allarme sul posto sono giunti i carabinieri che si sono messi sulle tracce dei ladri e, poco prima dell’alba, li hanno avvistati. Ne è nato un inseguimento con due ladri che sono finiti in manette dopo una colluttazione, mentre un altro è riuscito a scappare. I due malviventi, un 28enne ed un 20enne, sono di nazionalità rumena ma entrambi domiciliati ad Aversa. I due sono stati dichiarati in arresto con l’accusa di tentato furto aggravato, incendio e resistenza a pubblico ufficiale e trasferiti presso la Casa Circondariale di Benevento a disposizione dell’A.G. procedente. I militari, inoltre, nei pressi del luogo del delitto hanno rinvenuto anche uno zaino contenente alcuni arnesi per lo scasso e, poco distante, anche una grossa mazza.

Potrebbe interessarti

  • I 10 ristoranti dove si mangia il miglior pesce a Caserta

  • Stirare d'estate è una tortura? Ecco come evitare il ferro da stiro e avere abiti perfetti

  • Caiazzo diventa set per la fiction ‘Un posto al sole’ I FOTO

  • Bevanda disintossicante e sgonfiante: la ricetta per ridurre il girovita

I più letti della settimana

  • Sparatoria nel bar, ferito un uomo vestito da militare: è grave in ospedale | FOTO

  • Via libera ai tutor, partono le multe per gli automobilisti

  • Chiude all'improvviso noto ristorante della Movida

  • Schianto al passaggio a livello, ferito noto artista | FOTO

  • La 14enne accusa: "Mi hanno costretta ad andare da don Michele"

  • Colpo nella gioielleria del centro commerciale, ladri in fuga col bottino

Torna su
CasertaNews è in caricamento