Condannato per rapine, finisce in carcere

Il 39enne è stato fermato nella sua abitazione

Nel primo pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato, a Casal di Principe, hanno tratto in arresto un noto pluripregiudicato, P.A., di 39 anni, domiciliato a Casal di Principe. Gravato da numerosissimi precedenti per associazione per delinquere finalizzata alle rapine, detenzione illegale di armi, oltraggio e resistenza a P. Uff., evasione, guida senza patente ed altro,  il 39enne veniva colpito da un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti specificamente concernenti le condanne definitive per le rapine accertate, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, a cui gli Agenti del Posto Fisso Operativo di Casapesenna hanno dato puntuale ed immediata esecuzione. 

Rintracciato presso la propria abitazione di Casal di Principe, ove già era sottoposto al regime detentivo degli arresti domiciliari in virtù di altro procedimento penale, e preso atto che non si trattava di un mero ordinario controllo di Polizia, P.A. non faceva alcuna opposizione, per cui veniva inizialmente tradotto presso gli Uffici del Posto di Polizia di Casapesenna, per l’esperimento delle formalità di rito, e successivamente associato al Carcere di Santa Maria Capua Vetere, ove dovrà scontare la pena detentiva residua di 2 anni, 9 mesi e 19 giorni di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 6.200 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento