Arrestata la 'triade' della cocaina: fidanzati e suocera gestivano la piazza di spaccio

La droga destinata ai clienti dell'Alto Casertano: la vendita 24 ore su 24

Mamma, figlio e nuora gestivano un giro di spaccio di stupefacenti, in particolare cocaina, con consumatori dell’hinterland di Cassino e dell’Alto Casertano. I tre sono finiti in manette nell’ambito di una operazione condotta dai Carabinieri della Compagnia di Cassino, che hanno eseguito le ordinanza di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Cassino nei confronti di Massimo De Silva, 31enne, operaio, Ilaria De Giorgio, 27enne casalinga e Giulia De Silva, 58enne casalinga.

I tre, una famiglia rom residente a Cassino, gestivano una piazza di spaccio attiva 24 ore al giorno,  sette giorni su sette, nel Rione San Bartolomeo di Cassino, dove gli stessi risiedono. Le indagini iniziate nel febbraio 2019, hanno permesso di accertare una florida attività di spaccio di cocaina al dettaglio, posta in essere “a conduzione familiare“ dalla triade “mamma, figlio, nuora”. 

Come riporta FrosinoneToday, innumerevoli sono state le cessioni di cocaina accertate, dietro un corrispettivo di 100 euro a grammo. La disarticolazione della base di spaccio è stata possibile mettendo in atto innumerevoli e prolungati servizi di osservazione, controllo e pedinamento, che consentivano di sorprendere i clienti/assuntori subito dopo l’acquisto della droga, (sottoposta a sequestro amministrativo) molti dei quali fornivano dichiarazioni circa le modalità di acquisto e pagamento dello stupefacente. Il GIP condividendo pienamente le risultanze investigative, su richiesta del Pubblico Ministero ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Massimo De Silva e Giulia De Silva mentre ad Ilaria Di Giorgio sono stati concessi gli arresti domiciliari perchè madre di bambini piccoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento