Appalto per le fogne: processo per imprenditrice e dirigenti

Rinviati a giudizio Ranucci, Cerullo e Manica: sono accusati di falso ed abuso d'ufficio

Il Comune di Sparanise

Sarà processo per l'imprenditrice Stefania Ranucci, titolare della Diemme Costruzioni, e due dirigenti del Comune di Sparanise: Angelo Manica, di Falciano del Massico, ed Antonio Cerullo, quest'ultimo subentrato al primo. 

E' stata questa la decisione del gup Enea del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha disposto il rinvio a giudizio per i tre indagati che dovranno presentarsi dinanzi alla prima sezione Collegio A del foro sammaritano per l'udienza fissata all'inizio di giugno. I tre imputati sono accusati di falso (l'imprenditrice) ed abuso d'ufficio (i tecnici comunali) per la vicenda della realizzazione di un nuovo tratto del sistema fognario in via Capodimonte a Sparanise. Secondo l'accusa Ranucci, tramite autocertificazione, avrebbe attestato di avere i requisiti per l'affidamento, in particolare di essere in possesso del Durc. 

Fu un consigliere comunale di opposizione, Antonio Merola (costituitosi parte civile con l'avvocato Salvatore Piccolo vista l'inerzia dell'amministrazione), a far notare come gli obblighi previdenziali certificati non fossero veritieri. L'esponente del consiglio comunale prima scrisse una lettera al segretario comunale poi denunciò formalmente le presunte irregolarità alla Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dagli accertamenti emerse come il Durc fosse stato richiesto solo dopo la domanda di partecipazione andando questo a costituire una causa ostativa all'affidamento della gara. I due dirigenti, secondo l'accusa, avrebbero colpevolmente affidato l'appalto (Manica) e stipulato il contratto (Cerullo). Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Claudio Romagnoli, Salvatore e Carlo Zannini e Vairo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Camorra a Caserta, accuse via social per prendere il potere: "Infame, te la fai con le guardie"

  • Ragazza muore ad appena 26 anni: gli amici sotto choc

Torna su
CasertaNews è in caricamento